Covid-19, terza dose di vaccino diponibile anche per gli over 60

Mercoledì 13 Ottobre 2021
Da oggi pomeriggio le persone nate prima del 31 dicembre 1961 (over 60) possono prenotare la terza dose di richiamo del vaccino anti-Covid purché siano passati almeno sei mesi dal completamento del ciclo vaccinale.

E quindi secondo questo schema: ultima dose marzo e aprile 2021 > ottobre 2021; maggio 2021 > novembre 2021; giugno 2021 > dicembre 2021; luglio 2021 > gennaio 2022; agosto 2021 > febbraio 2022; settembre 2021 > marzo 2022; ottobre 2021 > aprile 2022; novembre 2021 > maggio 2022; dicembre 2021 > giugno 2022.

La prenotazione può avvenire tramite: la piattaforma La Puglia ti vaccina (lapugliativaccina.regione.puglia.it), gli sportelli del Centro unico prenotazioni - Cup, le farmacie accreditate al servizio FarmaCup. È possibile ricevere la dose aggiuntiva anche presentandosi, senza prenotazione, in una delle sedi vaccinali pugliesi nelle giornate e negli orari indicati in calendario (https://www.regione.puglia.it/web/speciale-coronavirus/vaccino-anti-covid/sedi-vaccinali).

"La dose di richiamo - dichiara l'assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco - è importante per rafforzare la protezione data dalla vaccinazione e prolungarne l'effetto nel tempo. Il coronavirus circolerà ancora a lungo: meglio essere protetti contro un virus così insidioso".

Intanto, sono 5.920.889 le dosi di vaccino anti-Covid somministrate sino a oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 6:00 dal Report del Governo nazionale). Le dosi sono l'86,1 per cento di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l'emergenza, 6.874.649.

In provincia di Foggia, dall'avvio della campagna vaccinale anti-Covid, sono state somministrate 860.294 dosi. A oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino l'85,1 per cento delle persone di età superiore a 12 anni; hanno ricevuto la seconda dose il 73 per cento degli over 12. Hanno ricevuto la terza dose 1.030 persone.

Somministrate anche 25.258 prime dosi e 18.131 seconde dosi a persone residenti fuori provincia. I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 158.253 dosi di cui 19.329 a domicilio.