Collegamento tra Puglia e Campania, approvato studio di fattibilità per una strada che collega le due regioni

Mercoledì 15 Settembre 2021
Uno studio di fattibilità tecnica ed economica per realizzare una strada di collegamento fra Campania e Puglia è stato approvato dalla Giunta municipale di Ginestra degli Schiavoni, in provincia di Benevento. La realizzazione della strada che attraverserà le province di Avellino, Benevento e Foggia prevede un investimento di oltre 90 milioni di euro.

Il comune di Ginestra è stato individuato come soggetto capofila in un protocollo di intesa siglato dai presidenti della Provincia di Benevento Antonio Di Maria, della Provincia di Foggia Nicola Gatta e dal sindaco di Roseto Valfortore Lucilla Parisi, di Ginestra degli Schiavoni Zaccaria Spina, di Casalbore Raffaele Fabiano, di Buonalbergo Antonio Panarese, di Castelfranco in Miscano Andrea Giallonardo, di San Giorgio la Molara Nicola De Vizio.

Lo studio di fattibilità approvato per la realizzazione della strada di collegamento fra Campania e Puglia è stimato in 94.064.032,86 euro. La strada è di importanza fondamentale per i territori interessati e verrà realizzata di dimensioni adeguate per far transitare anche autoveicoli di grande portata. E' prevista anche la realizzazione di un ponte sul Torrente della Ginestra e di uno scorrimento veloce per incrementare il collegamento fra il territorio del "Fortore" con quello dei Monti Dauni.

Una volta che verrà realizzato il collegamento fra Campania e Puglia si ridurranno notevolmente i tempi di percorrenza tra le province di Benevento e di Foggia. Occorreranno infatti 25 minuti per percorrere i 29 chilometri necessari per attraversare le due province. Si tratta dunque di un'opera strategica per il territorio delle due regioni, che va ad integrare le aree interne della Campania con quelle della Puglia. I territori, inseriti in un sistema viario a scorrimento veloce, beneficeranno di un notevole sviluppo economico e le ricadute positive ci saranno nei settori prevalenti che sono quello zootecnico, agricolo e agrituristico.

(fonte: fanpuglia.it)